ATLANTIC TREATY ASSOCIATION

 

ata-ster-logoCompito istituzionale e peculiare caratteristica del Comitato Atlantico Italiano è quella di assicurare, in ambito internazionale, la presenza dell’Italia in seno all’Atlantic Treaty Association (ATA). L’ATA, fondata all’Aja nel 1954, è un organismo ufficialmente riconosciuto dalla NATO composto dalle Associazioni atlantiche di ogni Paese membro dell’Alleanza.

L’ATA ha assunto nuovi compiti ed una sempre maggiore rilevanza con l’ingresso delle Associazioni atlantiche dei Paesi aderenti al Partenariato per la Pace e al Dialogo Mediterraneo. Il ruolo dell’ATA è stato riconosciuto nei Comunicati finali dei Vertici NATO di Praga (2002) e Istanbul (2004) così come in quello di Washington (1999), ove i Capi di Stato e di Governo riuniti per celebrare il 50^ anniversario dell’Alleanza dichiararono:

We also appreciate the contribution made by the Atlantic Treaty Association in promoting better understanding of the Alliance and its objectives among our publics.

In particolare, l’ATA si propone di:

  • informare e promuovere la conoscenza sulle finalità e sui temi di politica estera, sicurezza e difesa ed economia internazionale dell’Alleanza Atlantica presso le pubbliche opinioni dei Paesi NATO e delle Nazioni aderenti ai programmi di Partnership for Peace e di Dialogo e Cooperazione nell’area del Mediterraneo e del Medio Oriente;
  • promuovere la solidarietà dei popoli dell’area atlantica, dell’Europa centrale ed sud-orientale e dell’area di Caucaso e Mar Nero. Particolare rilievo assumono, inoltre, gli analoghi programmi di dialogo e cooperazione avviati nella regione del Mediterraneo e del Medio Oriente;
  • sviluppare solide relazioni ed una cooperazione permanente tra i Comitati Atlantici e le Associazioni nazionali aderenti.
  • intraprendere ricerche nei diversi settori ed attività d’interesse dell’Alleanza.

Tutte le iniziative internazionali di maggior rilievo sui temi della sicurezza euro-atlantica promosse dall’ATA sono sempre state caratterizzate dagli interventi di autorevoli rappresentanti del Comitato Atlantico Italiano e del Governo, delle istituzioni, del mondo politico, diplomatico, militare, accademico ed economico nazionali.

Il Comitato Atlantico Italiano, inoltre, garantisce annualmente la partecipazione dell’Italia alle riunioni del Consiglio dell’ATA, che si svolgono presso la NATO a Bruxelles, ed all’Assemblea Generale, annualmente convocata in un diverso Paese dell’Alleanza (la 50^ sessione ha avuto luogo a Roma dal 1 al 3 dicembre 2004). L’Assemblea riunisce le più alte cariche politiche e militari della NATO, unitamente alle delegazioni provenienti da tutti i Paesi NATO e da quelli firmatari della Partnership for Peace e degli accordi di Dialogo e Cooperazione con la NATO. Caratteristica rilevante dei lavori dell’Assemblea Generale è quella di offrire un’ampia prospettiva sullo stato dell’Alleanza attraverso le analisi, le relazioni e le discussioni che hanno luogo nelle sessioni plenarie e nelle diverse riunioni dei Comitati di Studio – Politico, Militare, Economico, Formazione.

Nello svolgimento delle proprie attività, l’ATA coopera con altri organismi atlantici quali l’Assemblea Parlamentare NATO.