Prof. Vittorfranco Pisano

Presidente, Commissione Contrasto al Terrorismo

Presidente della Commissione per il Contrasto al Terrorismo del Comitato Atlantico Italiano, il Prof. Vittorfranco Pisano è tra i principali esperti nella definizione ed identificazione della minaccia terroristica. Capo del Dipartimento di Scienze Informative per la Sicurezza dell’Università Popolare – UNINTESS, il Prof. Pisano è Colonnello t.IASD (Ris) dell’Esercito americano, ha prestato servizio nella polizia militare e, per oltre trent’anni, ha rivestito incarichi di Stato Maggiore negli Stati Uniti ed in Europa. È stato Consulente della Sottocommissione del Senato americano per la Sicurezza ed il Terrorismo ed ha insegnato in numerose Istituzioni accademiche, fra cui la Georgetown University ed il Defense Intelligence College di Washington, DC, la Troy State University – European Region a Kaiserslautern (Germania), nonché l’UNICRI (United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute), l’Università “La Sapienza” di Roma, Università degli Studi “Roma Tre”, la Link Campus dell’Università di Malta e la John Cabot University a Roma. E’ autore di oltre 200 pubblicazioni (volumi e articoli) in materia di sicurezza, intelligence e conflitti non convenzionali.

Radicalizzazione e terrorismo

Con il consolidarsi del terrorismo con matrice jihadista, hanno acquisito rilevanza per la radicalizzazione e il reclutamento anche i luoghi di culto, il focolare domestico, le comunità di immigrati e il settore carcerario.  Per contrastare il fenomeno della radicalizzazione, a prescindere dalla natura della fonte politica o politico-religiosa da cui condotta, s’impone in primo luogo una dettagliata conoscenza delle dinamiche, tecniche, potenziali bersagli e risultati effettivi della radicalizzazione stessa nello spazio e nel tempo.

Radicalismo e terrorismo

Le statistiche riguardanti il terrorismo contemporaneo rivelano un notevole incremento. La principale minaccia terroristica è oggi posta dalla matrice politico-religiosa, sovente ed impropriamente etichettata come “terrorismo religioso”.

Europa sotto attacco

Per quanto riguarda ISIS in Europa, Italia inclusa, tre sono gli aspetti interconnessi che meritano specifica attenzione: la minaccia diretta, l’incognita dei cosiddetti “combattenti stranieri” e la problematica adozione di una politica comune di contrasto.

Terrore, Propaganda e Disinformazione

The rise of ISIS leads us to reflect on the nature, extent and recent developments of the salient aspects of unconventional conflicts, whose many demonstrations contravene both the legal rules and civil society codes on the proper conduct of controversies.

L’evoluzione della minaccia terroristica nel Mediterraneo

Nel corso dell’ultimo ventennio, il radicalismo religioso ha pesantemente aggravato la minaccia terroristica nella regione del Mediterraneo. Esso persegue la religione non come fede, ossia il rapporto tra credente e Creatore, ma come ideologia che irrompe nella sfera politica. Mentre nessuna religione nel corso dei secoli è stata immune da degenerazioni minoritarie fanatiche e violente, nell’attuale contesto storico prevale il radicalismo islamico, che va però distinto dalla normale e pacifica pratica dell’Islam.