????????

FORMAZIONE

Nuove Relazioni Transatlantiche, è il programma giunto alla sua quarta edizione realizzato dal Comitato Atlantico Italiano in collaborazione con l'Associazione Consules e che intende stimolare la riflessione dei giovani sulle nuove sfide che caratterizzano i rapporti transatlantici e la NATO. Diverse giornate di studio con autorevoli docenti ed esperti sono state programmate nel mese dicembre presso gli atenei di Milano, Cesena-Forlì, Firenze, Siena e Roma.

Jordan_SPS

COOPERAZIONE

Nel quadro delle sue attività internazionali, il Comitato Atlantico Italiano realizza numerosi  programmi di dialogo e cooperazione con i Paesi membri della NATO e con i suoi partner all'interno del programma di Partenariato per la Pace, del Dialogo Mediterraneo e dell'Iniziativa di Cooperazione di Istanbul. Una particolare attenzione è dedicata ai Balcani, alla regione mediterranea e mediorientale, alle relazioni transatlantiche. Programmi di formazione e cooperazione internazionale sono svolti anche in Paesi non aderenti alle iniziative di partenariato della NATO.

NATO ARW Human Factors in the Defense Against Terrorism: The Case of Jordan

Hybrid_R

COOPERAZIONE NATO – UE

La cooperazione NATO-Unione Europea nel contrasto alle minacce ibride è stata oggetto della Conferenza internazionale organizzata presso il Parlamento Europeao dall'Atlantic Treaty Association, in collaborazione con MUST & Partners e con il sostegno della Public Diplomacy Division. Alla Conferenza sono intervenuti autorevoli rappresentanti politici, esperti, e responsabili del settore, che hanno analizzato l'impatto e i progressi nella cooperazione NATO-UE all'indomani del Vertice di Varsavia, delineando un elenco di best practices per entrambe le istituzioni e il settore privato.

fwl_3

Il Montenegro nella NATO

Prof. Fabrizio W. Luciolli
Presidente, Comitato Atlantico Italiano e Atlantic Treaty Association

Il prossimo ingresso del Montenegro della NATO consolida il processo d'integrazione nelle istituzioni europee e atlantiche dei Balcani occidentali. Lo ha detto Fabrizio W. Luciolli, Presidente del Comitato Atlantico Italiano e dell'Atlantic Treaty Association. Questo ingresso rappresenta un grande vantaggio ai fini della stabilità e della sicurezza regionale e ribadisce la politica della ‘porta aperta’ dell’Alleanza Atlantica.

NATO-4738-47 (2)

SICUREZZA COOPERATIVA

Conferenza internazionale su Terrorismo, Sicurezza cooperativa e minacce interconnesse, organizzata a Bruxelles  dall'Atlantic Treaty Association in collaborazione con il Comitato Atlantico Italiano. La Conferenza ha analizzato le minacce e le sfide comuni alla sicurezza della regione euro-atlantica, mediterranea e del Golfo. Ai lavori ha preso parte anche il Segretario Generale Delegato della NATO, Amb. Alexander Vershbow.

NATO-ATA: Conferenza su sicurezza cooperativa e minacce non militari

ISMA_fwl_hires

FORMAZIONE

Il Comitato Atlantico Italiano cura l’organizzazione di attività didattiche e di formazione su tematiche atlantiche e di sicurezza per personale civile e militare, nonché conferenze e dibattiti presso istituti accademici e scolastici. Programmi didattici e di formazione sono promossi anche in ambito internazionale. Particolare attenzione è riservata dal Comitato Atlantico Italiano alla formazione giovanile attraverso la realizzazione di iniziative seminariali, nazionali ed internazionali, volte a sensibilizzare le nuove generazioni sui temi di politica estera, sicurezza, difesa ed economia internazionale.

 

NATO-UE

La cooperazione NATO – UE e il Rapporto dei Tre

Prof. Fabrizio W. Luciolli
Presidente, Comitato Atlantico Italiano e Atlantic Treaty Association
Three

Così come enunciato nel 1956 dal Rapporto dei Tre, la sicurezza è molto più che un problema militare e il rafforzamento della cooperazione politica, economica e culturale e tra la NATO e l'Unione Europea, appare oggi necessaria per sviluppare una strategia globale in grado di dare risposta ai diversi aspetti delle moderne minacce alla sicurezza, quali quelle ibride.

NATO

NATO in 3D: Deterrenza, Difesa e Dialogo

Prof. Fabrizio W. Luciolli
Presidente, Comitato Atlantico Italiano e Atlantic Treaty Association
Logo Warsaw_cmyk

Sessanta anni dopo l'adozione del "Rapporto del Comitato dei Tre sulla cooperazione non militare nella NATO", l'Alleanza si è riunita a Varsavia per un vertice che ha rappresentato una pietra miliare nell'adattamento della NATO alle complessità del nuovo scenario di sicurezza.
Prefazione alla pubblicazione per il NATO Summit 2016: Strenghtening Peace and Security

 

NATO

L’adattamento militare della NATO e il RAP

Amm. Sq. F. Sanfelice di Monteforte
Pres. Commissione Militare, Comitato Atlantico Italiano
20150122_150122-chods

L'attenzione della NATO si è spostata dalle Crisis Support Operations alla Deterrenza e Difesa della sua periferia. Il comportamento russo in Ucraina ha costretto la NATO a scoraggiare Mosca mentre cresce l'impegno sul fianco Sud.

TERRORISMO

Radicalismo e terrorismo

Prof. Vittorfranco Pisano
Programma di Contrasto al terrorismo, Comitato Atlantico Italiano
47190833.cached

Le statistiche riguardanti il terrorismo contemporaneo rivelano un notevole incremento. La principale minaccia terroristica è oggi posta dalla matrice politico-religiosa, sovente ed impropriamente etichettata come “terrorismo religioso”.

Mediterraneo-Medio Oriente

L’ora del “reset” tra Arabia Saudita e Iran

Emiliano Stornelli
Direttore, Programmi Mediterraneo e Medio Oriente, Comitato Atlantico Italiano
Iran_Saudi_Arabia

Arabia Saudita e Iran sono indispensabili per la stabilizzazione dei vari focolai di crisi in Medio Oriente. Per rilanciare le prospettive di cooperazione tra i due paesi, è necessario affrontare anche la dimensione politico-religiosa.

 

NATO-UE

NATO e UE dopo Brexit

Luca Borri
Ricercatore, Comitato Atlantico Italiano
Brexit

Con l’uscita del Regno Unito dall'UE, i Capi di Stato e di Governo della NATO riuniti a Varsavia hanno dato risposta alle necessità di deterrenza e difesa del fianco orientale ed alle minacce provenienti da Sud, riaffermando con tali misure i valori fondanti di solidarietà e difesa collettiva dell’Alleanza e rafforzandone la Comunità politica.

TERRORISMO

La Giordania e la lotta alla radicalizzazione

Samir Zaid Al-RIFA'I
già Primo Ministro di Giordania
Samir

Ciò di cui abbiamo bisogno è un concetto di "cittadinanza attiva" e di rapporto Stato-cittadino, insieme ad una strategia d'impatto per la crescita economica e la creazione di posti di lavoro. Infine, è il momento di rivisitare l'idea di un'OSCE inclusiva per il mondo arabo.

Mediterraneo-Medio Oriente

Al Qaeda, Islamic State e il terrorismo fai da te

Laura Quadarella Sanfelice di Monteforte
Analista, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
Al-Qaeda-ISIS-Islamic-State-Zawahiri-Baghdadi

La correlazione tra il radicalismo islamico e la caduta dei regimi che controllavano gran parte del Medio Oriente e Nord Africa non basta a spiegare l’esplosione della minaccia jihadista. La risposta è molto più articolata di quanto si può immaginare.

 

Mediterraneo-Medio Oriente

Italia e Siria: potenzialità e contraddizioni

Emiliano Stornelli
Direttore, Programmi Mediterraneo e Medio Oriente, Comitato Atlantico Italiano
putin-obama_3463141b

L'Italia ha davanti a sé ampi spazi per svolgere un ruolo di primo piano nella stabilizzazione della Siria. Tuttavia, lo smarrimento della sua cultura di politica estera e la mancanza di una visione strategica fanno sì che l’Italia continui a non esprimere al meglio le sue grandi potenzialità nel Mediterraneo e in Medio Oriente.

 

Mediterraneo-Medio Oriente

La Libia riparte dalla lotta al terrorismo

Emiliano Stornelli
Direttore, Programmi Mediterraneo e Medio Oriente, Comitato Atlantico Italiano
TogetherforPeace_English_400

L'accordo siglato in Marocco è il primo risultato significativo dei negoziati sulla Libia promossi dalle Nazioni Unite. L'accordo prevede la formazione di un nuovo governo di unità nazionale che sarà chiamato a porre fine ai conflitti che continuano a dilaniare il paese dalla caduta di Gheddafi. La priorità è sconfiggere ISIS e gli altri gruppi terroristici.

 

Il Futuro dei Cristiani nel Grande Medio Oriente

Iraq, il dilemma dei cristiani

S.E. Habeeb Mohammed Hadi Ali Al Sadr
Ambasciatore della Repubblica dell'Iraq presso la Santa Sede
iraqi-christians

A causa dell’occupazione dell’Iraq da parte dell’ISIS, tutti I leader religiosi cristiani del Medio Oriente continuano a chiedere con forza alla comunità internazionale di salvare i cristiani dispersi, prevenire la loro emigrazione e liberare il paese. Se lo scenario attuale si protrarrà nel tempo, saremo responsabili di aver inflitto un colpo mortale alla multiculturalità dell'identità irachena. La nuova generazione irachena ha il compito di costruire un futuro migliore, consolidando le relazioni tra cristiani e musulmani e costruendo ponti di pace tra le due religioni.

 

La necessità del dialogo interreligioso, Francesco Zannini, PISAI
Le sfide dei cristiani in Turchia, Michelangelo Guida, Istanbul 29 Mayis University
L'evoluzione della condizione dei cristiani nel Golfo, J.L. Samaan, NATO Defense Coll.
Il dramma dei cristiani nell'Africa Sub-Sahariana, Anna Bono, Universita' di Torino
Essere cristiani nel Corno d'Africa, Federico Battera, Università di Trieste
La Russia e la difesa dei cristiani in Medio Oriente, Marta Allevato, AsiaNews
Le donne cristiane nel mondo musulmano, Marta Petrosillo, ACS Italia

 
 
 

News

Nuove Relazioni Transatlantiche

4a edizione del programma rivolto alle nuove generazioni realizzato dal Comitato Atlantico Italiano in collaborazione con Consules, sulle nuove sfide delle relazioni transatlantiche e della NATO. Milano, Cesena, Firenze, Siena, Roma, 14-20 dicembre.

Montenegro

Intervento del Presidente del Comitato Atlantico Italiano in occasione della cena di gala per l'ingresso del Montenegro nella NATO e i 10 anni del Consiglio Atlantico del Montenegro. Podgorica, 13 dicembre.

25^Simposio GAAEC

Intervento d'apertura del Presidente del Comitato Atlantico Italiano al 25 Simposio internazionale della Greek Association for Atlantic and European Cooperation. Atene, 9 dicembre.

NATO JFC-Naples

Due Seminari e un Corso di studi e formazione su L'evoluzione della NATO e il Contrasto al terrorismo, sono stati organizzati dal Comitato Atlantico Italiano a favore del personale civile del Comando JFC-Naples. Lago Patria, novembre-dicembre.

Politica estera e di sicurezza italiana

Lezione del Presidente Luciolli su La politica estera e di sicurezza italiana. Roma, Università St. John's, 6 dicembre.

Terrorismo

NATO ARW su Human Factors in the Defense Against Terrorism: The Case of Jordan, organizzato dall'ATA e dal Comitato Atlantico Italiano in collaborazione con MEMPSI e NAMA. Mar Morto, 21-23 novembre.

NATO – UE

Conferenza internazionale La cooperazione NATO-UE dopo il vertice di Varsavia nel contrasto alle guerre ibride. Bruxelles, Parlamento Europeo, 16 novembre.

Difesa europea

Intervento del Presidente Luciolli all'Assemblea Generale di EuroDefense. Parigi, 3 novembre.

FYR Macedonia

Intervento del Presidente Luciolli sul tema Security Challenges & Impact on Western Balkans nell'ambito del progetto Sustainable EU Learning and Training System. Skopje, 13-15 ottobre.

62^Assemblea Generale ATA

Intervento d'apertura del Presidente Luciolli alla 62ma Assemblea Generale dell'ATA. Toronto, 8-12 ottobre.

Legalità e Sviluppo

Intervento del Presidente Luciolli al Seminario di Alta Formazione promosso dalla Fondazione Milillo su Impresa e Società tra Sicurezza, Legalità e Sviluppo. Rome, Caserma Salvo D'Acquisto, 5 ottobre.

Europa e Marocco

Il Presidente del Comitato Atlantico Italiano è intervenuto a un dibattito sulla stabilità del Mediterraneo ospitato nel Parlamento Europeo con il Ministro dell'Interno del Marocco. Bruxelles, 8 settembre.

Crisi migratoria

Intervento del Direttore del Programma Mediterraneo e Medio Oriente, Dott. Emiliano Stornelli, sul tema "Migrants: Fear and/or Compassion?", Central Europe Interfaith Forum organizzato dal Forum of the World's Religions - Slovakia, Nitra, 25 luglio.

Guerre e Pace FilmFest

Intervento del Presidente Luciolli all'inaugurazione del Film Fest Guerre e Pace, organizzato dall'Associazione culturale SeVen in collaborazione con il Comitato Atlantico Italiano, sul tema della crisi migratoria. Nettuno, Forte Sangallo, 25 luglio.

Sicurezza nel Baltico

Intervento d'apertura del Presidente Luciolli alla conferenza "La militarizzazione di Kaliningrad e il suo impatto sulla sicurezza della regione baltica", organizzata dalla Lithuanian Atlantic Treaty Association, Vilnius, 9 giugno.

 

Foto

Video

Unable to get Youtube feed. Did you supply the correct feed information?