Sala Consiliare4

Il Futuro dell’Atlantismo

Il futuro dell'Atlantismo in Italia sarà al centro di due giorni di studi che il 24-25 novembre riuniranno presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Velletri gli organi dirigenti del Comitato Atlantico Italiano, i componenti delle Commissioni permanenti, i presidenti e delegati delle organizzazioni nazionali e locali aderenti al Comitato Atlantico Italiano e qualificati esponenti del mondo politico, militare, diplomatico, accademico, economico e dei mezzi d'informazione. Tale adunanza assume il nome di Consiglio Atlantico Italiano e viene convocata in via straordinaria dal Comitato Atlantico Italiano al fine di definire le proprie strategie e contribuire ad un più efficace ruolo dell'Italia nella NATO.

34800478203_ed5b6f1489_o

Cooperazione NATO, UE e industria per la sicurezza cibernetica

Conferenza internazionale su "NATO, UE, Industria e la cooperazione per la sicurezza cibernetica" promossa dall'ATA presso il Parlamento Europeo il 28 giugno. La Conferenza ha riunito i più alti esponenti delle NATO, dell'Unione Europea, del mondo politico, unitamente a rappresentanti dell'industria ed esperti, per uno scambio transatlantico di best practices per una più efficace cooperazione per la sicurezza cibernetica.

Intervento
Programma

???????????

NATO: (Re)Agire in un’era di transizione

Il Segretario Generale Delegato della NATO, Rose Gottemoeller, ha partecipato a Bruxelles all'evento NATO: (Re)agire in un'era di transizione, ospitato dall'Atlantic Treaty Association (Ata) al Prince Albert Club. Ad aprire la riunione il Presidente del Comitato Atlantico Italiano e dell'Ata Fabrizio W. Luciolli, il Vicepresidente del German Marshall Fund, Ian Lesser, e il Direttore Generale dell'Egmont Royal Institute, l'Ambasciatore Marc Otte. 

Programma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

????????

FORMAZIONE

Nuove Relazioni Transatlantiche, è il programma giunto alla sua quarta edizione realizzato dal Comitato Atlantico Italiano in collaborazione con l'Associazione Consules e che intende stimolare la riflessione dei giovani sulle nuove sfide che caratterizzano i rapporti transatlantici e la NATO. Diverse giornate di studio con autorevoli docenti ed esperti sono state programmate nel mese dicembre presso gli atenei di Milano, Cesena-Forlì, Firenze, Siena e Roma.

Jordan_SPS

COOPERAZIONE

Nel quadro delle sue attività internazionali, il Comitato Atlantico Italiano realizza numerosi  programmi di dialogo e cooperazione con i Paesi membri della NATO e con i suoi partner all'interno del programma di Partenariato per la Pace, del Dialogo Mediterraneo e dell'Iniziativa di Cooperazione di Istanbul. Una particolare attenzione è dedicata ai Balcani, alla regione mediterranea e mediorientale, alle relazioni transatlantiche. Programmi di formazione e cooperazione internazionale sono svolti anche in Paesi non aderenti alle iniziative di partenariato della NATO.

NATO ARW Human Factors in the Defense Against Terrorism: The Case of Jordan

ISMA_fwl_hires

FORMAZIONE

Il Comitato Atlantico Italiano cura l’organizzazione di attività didattiche e di formazione su tematiche atlantiche e di sicurezza per personale civile e militare, nonché conferenze e dibattiti presso istituti accademici e scolastici. Programmi didattici e di formazione sono promossi anche in ambito internazionale. Particolare attenzione è riservata dal Comitato Atlantico Italiano alla formazione giovanile attraverso la realizzazione di iniziative seminariali, nazionali ed internazionali, volte a sensibilizzare le nuove generazioni sui temi di politica estera, sicurezza, difesa ed economia internazionale.

 

I futuri compiti dell’Alleanza: 50 anni dopo il Rapporto Harmel

Fabrizio W. Luciolli
Presidente, Comitato Atlantico Italiano e Atlantic Treaty Association
2261622_PhoDoc4_HARMEL_jpg_0LVSFMUX

Cinquant'anni fa il Rapporto Harmel ha evidenziato come l'Alleanza sia un'organizzazione dinamica e vigorosa in continuo adattamento al mutare delle circostanze. I vertici NATO di Varsavia e Bruxelles hanno aggiornato la strategia di Harmel di deterrenza e difesa a 360°. Le sfide di oggi richiedono tuttavia un grado in più d'impegno rivolto alla dimensione interna dell'Alleanza e al rafforzamento del legame transatlantico e alla coesione sui valori fondanti dell'Alleanza.

L’Italia e la Riunione NATO di Bruxelles

Fabrizio W. Luciolli
Presidente, Comitato Atlantico Italiano e Atlantic Treaty Association
ff180015-ae52-4b41-adb9-ebc764f848f0_large

Nell'attuale scenario di sicurezza occorre riscrivere il legame transatlantico su un equazione nuova, che sia basata su parametri più equilibrati tra le due sponde dell'Atlantico. A seguito della Brexit, l'Italia è un perno ancor più fondamentale nel contesto europeo e atlantico, mantenendo un rapporto privilegiato sia con gli Stati Uniti che con Mosca, e con una sensibilità unica e un potenziale di leadership nel Mediterraneo.

La NATO verso la Riunione di Bruxelles

Amb. Gabriele Checchia
Presidente del Comitato Strategico
100415a-HQ28-001 NATO Headquarters Brussels.

L’Alleanza ha sempre mostrato di saper far prevalere nei passaggi difficili le ragioni dell’unità su quelle della divisione attraverso la ricerca di un punto di equilibrio politico tra le diverse sensibilità alleate. A Varsavia la NATO ha raggiunto uno stadio di consapevole e apprezzabile maturità. Su quanto il futuro ha per essa in serbo sarà fondamentale, specie in epoca Trump, la “capacità di adattamento” della quale la NATO saprà continuare a dar prova.

 

NATO

L’adattamento militare della NATO e il RAP

Amm. Sq. F. Sanfelice di Monteforte
Pres. Commissione Militare, Comitato Atlantico Italiano
20150122_150122-chods

L'attenzione della NATO si è spostata dalle Crisis Support Operations alla Deterrenza e Difesa della sua periferia. Il comportamento russo in Ucraina ha costretto la NATO a scoraggiare Mosca mentre cresce l'impegno sul fianco Sud.

Mediterraneo-Medio Oriente

Al Qaeda, Islamic State e il terrorismo fai da te

Laura Quadarella Sanfelice di Monteforte
Analista, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
Al-Qaeda-ISIS-Islamic-State-Zawahiri-Baghdadi

La correlazione tra il radicalismo islamico e la caduta dei regimi che controllavano gran parte del Medio Oriente e Nord Africa non basta a spiegare l’esplosione della minaccia jihadista. La risposta è molto più articolata di quanto si può immaginare.

 

NATO-UE

NATO e UE dopo Brexit

Luca Borri
Ricercatore, Comitato Atlantico Italiano
Brexit

Con l’uscita del Regno Unito dall'UE, i Capi di Stato e di Governo della NATO riuniti a Varsavia hanno dato risposta alle necessità di deterrenza e difesa del fianco orientale ed alle minacce provenienti da Sud, riaffermando con tali misure i valori fondanti di solidarietà e difesa collettiva dell’Alleanza e rafforzandone la Comunità politica.

TERRORISMO

La Giordania e la lotta alla radicalizzazione

Samir Zaid Al-RIFA'I
già Primo Ministro di Giordania
Samir

Ciò di cui abbiamo bisogno è un concetto di "cittadinanza attiva" e di rapporto Stato-cittadino, insieme ad una strategia d'impatto per la crescita economica e la creazione di posti di lavoro. Infine, è il momento di rivisitare l'idea di un'OSCE inclusiva per il mondo arabo.

 

Mediterraneo-Medio Oriente

Italia e Siria: potenzialità e contraddizioni

Emiliano Stornelli
Direttore, Programmi Mediterraneo e Medio Oriente, Comitato Atlantico Italiano
putin-obama_3463141b

L'Italia ha davanti a sé ampi spazi per svolgere un ruolo di primo piano nella stabilizzazione della Siria. Tuttavia, lo smarrimento della sua cultura di politica estera e la mancanza di una visione strategica fanno sì che l’Italia continui a non esprimere al meglio le sue grandi potenzialità nel Mediterraneo e in Medio Oriente.

 

Mediterraneo-Medio Oriente

La Libia riparte dalla lotta al terrorismo

Emiliano Stornelli
Direttore, Programmi Mediterraneo e Medio Oriente, Comitato Atlantico Italiano
TogetherforPeace_English_400

L'accordo siglato in Marocco è il primo risultato significativo dei negoziati sulla Libia promossi dalle Nazioni Unite. L'accordo prevede la formazione di un nuovo governo di unità nazionale che sarà chiamato a porre fine ai conflitti che continuano a dilaniare il paese dalla caduta di Gheddafi. La priorità è sconfiggere ISIS e gli altri gruppi terroristici.

 

Il Futuro dei Cristiani nel Grande Medio Oriente

Iraq, il dilemma dei cristiani

S.E. Habeeb Mohammed Hadi Ali Al Sadr
Ambasciatore della Repubblica dell'Iraq presso la Santa Sede
iraqi-christians

A causa dell’occupazione dell’Iraq da parte dell’ISIS, tutti I leader religiosi cristiani del Medio Oriente continuano a chiedere con forza alla comunità internazionale di salvare i cristiani dispersi, prevenire la loro emigrazione e liberare il paese. Se lo scenario attuale si protrarrà nel tempo, saremo responsabili di aver inflitto un colpo mortale alla multiculturalità dell'identità irachena. La nuova generazione irachena ha il compito di costruire un futuro migliore, consolidando le relazioni tra cristiani e musulmani e costruendo ponti di pace tra le due religioni.

 

La necessità del dialogo interreligioso, Francesco Zannini, PISAI
Le sfide dei cristiani in Turchia, Michelangelo Guida, Istanbul 29 Mayis University
L'evoluzione della condizione dei cristiani nel Golfo, J.L. Samaan, NATO Defense Coll.
Il dramma dei cristiani nell'Africa Sub-Sahariana, Anna Bono, Universita' di Torino
Essere cristiani nel Corno d'Africa, Federico Battera, Università di Trieste
La Russia e la difesa dei cristiani in Medio Oriente, Marta Allevato, AsiaNews
Le donne cristiane nel mondo musulmano, Marta Petrosillo, ACS Italia

 
 
 

News

Atlantismo

Riunione del Consiglio Atlantico Italiano su Il Futuro dell'Atlantismo in Italia. Velletri, Sala Consiliare del Palazzo Comunale, 24-25 novembre.

Mediterraneo

Convegno Sicurezza e cooperazione nel Mediterraneo. Atlantic Club Potenza, 16 novembre.

Conferenza del Gen. C.A. Filiberto Cecchi su Il Mediterraneo: luogo d'incontro o di scontro? Club Atlantico di Bologna, 20 ottobre.

NATO-UE

Conferenza del Presidente Luciolli su "La cooperazione NATO-UE: sfide e prospettive" al Workshop  "The EU Role in Global Security from Maastricht to the Present" organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Roma Tre e dal Dipartimento di Relazioni internazionali dell'American University. Roma, 16-17 ottobre.

Turchia

Presentazione del volume del Prof. Antonello Biagini, Storia della Turchia contemporanea, Bompiani 2017. Nettuno, Guerre & Pace FilmFest, 26 luglio.

Guerre & Pace FilmFest

XV edizione del Guerre & Pace FilmFest, rassegna culturale di film, documentari e libri, con il patrocinio del Comitato Atlantico Italiano. Nettuno, 24-30 luglio.

NATO, UE e Cyber

Conferenza internazionale, NATO, EU, Industry cooperation on Cyber. A Transatlantic Exchange of Best Practices. Bruxelles, Parlamento Europeo, 28 giugno.

Brief the Briefers

Programma Brief the Briefers, in collaborazione con ATA e la NATO Public Diplomacy Division. Bruxelles: 8-9 febbraio; 13 giugno.

Riunione NATO

Indirizzo di benvenuto del Presidente Luciolli alla Conferenza internazionale sul tema NATO (Re)Acting in an Era of Transition, organizzata dall'ATA, Egmont Institute e GMF. Bruxelles, ATA Hq, 24 maggio.

Montenegro

Intervento del Presidente Luciolli al To Be Secure Forum (2BS). Budva, Atlantic Council of Montenegro, 11-13 maggio.

Legame transatlantico

X Convegno sull'Alleanza Atlantica organizzato con il patrocinio del Comitato Atlantico Italiano, sul tema Il rapporto transatlantico dalla storia all'attualità: fasi e compiti della NATO. Milano, 3 maggio.

Terrorismo

Presentazione del volume Perché ci attaccano - Al Qaeda, l'Islamic State e il terrorismo "fai da te" ,di Laura Quadarella Sanfelice di Monteforte. Roma, Circolo MAE, 27 marzo

25°Anniversario HAC

Intervento del Presidente Luciolli alle celebrazioni del 25° anniversario dell'Hungarian Atlantic Council. Budapest, Accademia delle Scienze Ungherese, 9 marzo.

NATO Day

La NATO e le nuove sfide alla sicurezza sono state al centro della discussione con 400 giovani studenti riuniti presso l'IPSSAR di Velletri e in un successivo incontro con il Consiglio Comunale. 7 marzo

Cyber Security

Workshop su Reti di Telecomunicazioni e Cyber Security. Sfide e opportunità, promosso dall'Università del Sannio in collaborazione con il Club Atlantico di Napoli. Benevento, Palazzo della Prefettura, 15 febbraio.

Relazioni Transatlantiche

Conferenza Transatlantic Relations in the Trump Era. Roma, University of Washington, 24 gennaio.

 

Foto

Video

Unable to get Youtube feed. Did you supply the correct feed information?