Conferenza, Il Mediterraneo alla vigilia del 75° anniversario dell’Alleanza Atlantica. Mascali (Catania),10 febbraio 2024.

Interventi del presidente Luciolli e del C.A. Cesare Ciocca all’evento formativo su I flussi migratori organizzato dal Comune di Mascali (Catania) e dall’Ordine dei Giornalisti della Regione Sicilia.

Intervista al Presidente Fabrizio W. Luciolli

di Isidoro Raciti

Ha fatto registrare una massiccia partecipazione di giornalisti e di presenze, l’atteso Evento Formativo Deontologico organizzato dall’Ordine Regionale dei Giornalisti di Sicilia magistralmente coordinato dall’attivissimo responsabile Osvaldo Esposito. L’importante appuntamento in presenza, valido per il rilascio dei crediti formativi per il triennio 2023-2025, promosso dal Comune di Mascali (Catania), è stato ospitato presso le prestigiose Cantine “La Contea”. Molti i qualificati Relatori, gli Ospiti, le Autorità e Personalità di diverse Istituzioni ed Enti che, in un accogliente ed ordinato ambiente immerso in un tranquillo e spettacolare angolo di Sicilia, hanno avuto l’opportunità di partecipare, apprezzare e condividere con viva attenzione gli interventi programmati inseriti nell’articolata scaletta dei lavori della giornata.
Tra questi, particolarmente gradito, “l’inusuale” (almeno nelle nelle argomentazioni e nei contenuti espressi), quello del Prof. Fabrizio W. Luciolli su Il Mediterraneo alla vigilia del 75° anniversario dell’Alleanza Atlantica. Fra i temi affrontati nel corso dell’intervento: Lo scenario d’insicurezza; Le instabilità del Mediterraneo; L’Italia e la sfida migratoria. Presidente del Comitato Atlantico Italiano e già Presidente (ATA) dell’Atlantic Treaty Association (2014-2020), il Prof. Fabrizio W. Luciolli svolge attività di formazione in varie istituzioni nazionali ed internazionali, militari ed accademiche. Dal 2000 al 2015, è stato Docente di Organizzazioni Internazionali per la Sicurezza, Politica Militare e Politica di Sicurezza Nazionale presso il Centro Alti Studi per la Difesa. Già Coordinatore di Corsi di alta formazione per ufficiali e diplomatici dei Balcani occidentali e del Medio Oriente, è Direttore e promotore di progetti di cooperazione NATO e UE in Europa centrale ed orientale, e in paesi del Mediterraneo e Medio Oriente. Inoltre, è consulente di vari membri del Parlamento in materia di politica estera e sicurezza, nonché autore di saggi ed articoli pubblicati su riviste nazionali ed estere. Promosso dal Comune di Mascali (Catania), l’evento (aperto al pubblico) che ha visto pure la collaborazione di SOROPTIMIST – Club di Catania e della Libera Associazione Culturale L’IMPEGNO, si rivolgeva principalmente a Giornalisti, Operatori della Comunicazione e professionisti interessati a sviluppare conoscenze atte a favorire la Comunicazione Interculturale. Con riferimento alla preziosa Carta di Roma dal preciso Glossario (Allegato 3 del Testo Unico 2016), sul piano etico-morale della deontologia dei diritti e doveri del giornalista, l’incontro ha consentito agli intervenuti di approfondire pure taluni percorsi di integrazione, accoglienza, inclusione sociale, scolastica e lavorativa. Si è voluto così affrontare in maniera chiara, corretta e comprensibile le molteplici problematiche e le pesanti criticità dell’ormai inarrestabile fenomeno dell’accoglienza connesse ai flussi migratori, disciplinate dalle attuali norme giuridiche che le regolano, nonché le limitazioni di intervento delle autorità preposte ai controlli. Data la forte attrazione che alcuni paesi e/o culture esercitano su talune popolazioni di altre nazioni, soprattutto grazie alla diffusione dei mezzi di comunicazione di massa, si determinano, molto spesso, continui spostamenti cui giornalmente assistiamo sbigottiti. Ai molteplici fattori naturali (non ultimi i cambiamenti climatici), tra le cause più ricorrenti del fenomeno migratorio determinato principalmente dalle decine di migliaia di profughi in movimento, vanno aggiunte quelle sociali legate ad un miglioramento della condizione economica; la scarsità di cibo dovuta alla crescita demografica; le invasioni militari e le tante deplorevoli guerre in atto; la ricerca delle libertà… “tradite o sognate” (religiose, politiche, ecc.). L’annosa problematica del flusso migratorio in Sicilia, che nel corso del XX secolo non si è mai arrestata, nell’occasione ha pure richiesto un indispensabile un accenno su: Fondi Asilo, Migrazione e integrazione dei cittadini di paesi terzi, a cura del Dott. Claudio Pucci (Dirigente Ufficio Immigrazione – Questura di Catania) che si è pure soffermato su Criticità, dati e altro.

I FLUSSI MIGRATORI IN SICILIA